Lo senti quel sapore di mare, lo senti quel sapore di vita

Lo senti quel sapore di mare, lo senti quel sapore del vento, lo senti quel sapore di vita.
Le mie dita tra le tue, sei di mattina, l’alba che sale.
L’amore che ci salta addosso, pronti a scappare, pronti ad agire, pronti ad urlare.
Siamo pronti per vivere quell’amore come un pugno dritto allo stomaco, simo pronti ma rimaniamo fermi.
Senti il sapore del mare, sono le sei di mattina e noi assaporiamo tutto, tutto quello che ci circonda, senza agire, senza parole ormai superflue, le mie dite tra le tue, ascoltiamo, ci ascoltiamo, ci sentiamo, viviamo.È un attimo, un momento con un sapore dolce e amaro perché sappiamo che non è infinito, eppure il mare rimane lì, il vento, l’alba, la birra fredda che ci ha accompagnato fino al mattino, le mie labbra, le tue, è notte.
È notte di nuovo, ma questa volta il mare non c’è più.
Il vento, le mie mani intrecciate alle tue, quell’attimo che sapeva di sale, ormai svanito.
Eppure sono qui per raccontarlo, sono qui per ricordarlo, sono qui e sono felice, sognando il mare, ricordando il vento, con una birra ghiacciata tra le mani e con una vita da vivere.

#ilrestononhasenso  | #zoiblog | #zoiblog1

Istragram: Zoiblog | Facebook: Zoiblog1

5/5 (2)

Rispondi